Vai a sottomenu e altri contenuti

Sett. 5 - Scarichi acque reflue

Informazioni

Responsabile: Dirigente: Ing. Antonio Zara. Referenti: Dr.ssa Roberta Scanu - Giovanni Chessa

Indirizzo: Via Monte Tignosu s/n - Località 'Baldinca - Li Punti,

Telefono: tel.0792069676 0792069415  

Email: r.scanu@provincia.sassari.it gg.chessa@provincia.sassari.it

PEC: protocollo@pec.provincia.sassari.it

Orario: da lunedì a venerdì ore 9:00 -13:00; martedì e giovedì dalle 15:00 alle 17:00

Autorizzazioni agli scarichi


Procedimento amministrativo inerente attività produttive

le pratiche inerenti autorizzazioni allo scarico a servizio di attività produttive, così come previsto dalla legge regionale 24/2016 e dalle direttive in materia di sportello unico delle attività produttive e per l'edilizia (DGR 49/19 del 5.12.2019) devono essere inoltrate al SUAPE di competenza che procederà alla trasmissione della pratica alla Provincia per la verifica di conformità.

Procedimento amministrativo inerente intervento edilizio ad iniziativa privata.

Qualora per un immobile sia previsto un intervento edilizio (realizzazione di un nuovo fabbricato, modifiche/ristrutturazione di uno esistente, modifica dell'impianto di depurazione) e sia necessario richiedere l'autorizzazione allo scarico, il procedimento amministrativo passa per il tramite del SUAPE (art. 3 comma b della DGR 49/19 del 5.12.2019),

Procedimento amministrativo inerente fabbricati esistenti

Qualora sia necessario richiedere l'autorizzazione allo scarico (autorizzazione definitiva) o il rinnovo della stessa per un edificio esistente per il quale non è previsto nessun intervento edilizio, la richiesta deve essere presentata direttamente alla Provincia, che procederà al rilascio dell'autorizzazione ai sensi del D.lgs. 152/06 nonché DGR 69/25 del 10.12.2008.


Si ricorda che qualora gli insediamenti abitativi e le attività produttive che abbiano una tipologia di scarico domestico insistano in un agglomerato di dimensioni superiori a 50 a.e., i sistemi di trattamento indicati nella delibera CITAI del 4 febbraio 1977 non possono essere considerati appropriati e pertanto non verranno autorizzati.

Regolamento provinciale di disciplina del procedimento di autorizzazione allo scarico acque reflue

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto