Vai a sottomenu e altri contenuti

Aria. Autorizzazioni Emissioni in Atmosfera

Autorizzazione ordinaria alle emissioni in atmosfera ai sensi dell'art. 269 del D.Lgs. n. 152/2006: viene rilasciata dalla Provincia di Sassari dietro apposita istanza presentata allo Sportello Unico per le Attività Produttive e per l'Edilizia (SUAPE), da parte dei gestori che intendono realizzare e installare un nuovo stabilimento, trasferire uno stabilimento da un luogo ad un altro, effettuare una modifica sostanziale di uno stabilimento, rinnovare, aggiornare e volturare l'autorizzazione stessa alle emissioni in atmosfera. La domanda di autorizzazione deve essere accompagnata da opportuna documentazione tecnico-progettuale.
Sarà cura del SUAPE trasmettere la pratica alla Provincia di Sassari e a tutti gli Enti/Uffici competenti coinvolti negli endoprocedimenti connessi alla pratica.

L'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA): viene rilasciata alle piccole e medie imprese come definite all'art. 2 del decreto del Ministro delle attività produttive 18 aprile 2005 dallo Sportello Unico per le Attività Produttive e per l'Edilizia (SUAPE) del comune competente per territorio, al quale va inoltrata l'istanza, attraverso la piattaforma regionale.
L'AUA si rilascia sempre con un procedimento in conferenza di servizi, è valida 15 anni e l'istanza di rinnovo deve essere presentata al SUAPE almeno sei mesi prima della sua scadenza.

Requisiti

Attività / Impianti non ricadenti nelle Autorizzazioni di carattere generale. Tutte le imprese il cui ciclo produttivo o comunque le cui fasi di lavorazione producono emissioni inquinanti nell’ambiente esterno, ad eccezione delle emissioni poco significative, per le quali non occorre richiedere autorizzazione ( Parte 1 dell’Allegato IV alla parte quinta ) e delle attività a ridotto inquinamento atmosferico, per le quali è richiesta la procedura di autorizzazione in via generale o semplificata. L’autorizzazione è rilasciata con riferimento allo stabilimento. I singoli impianti e le singole attività presenti nello stabilimento non sono oggetto di distinte autorizzazioni. Le attività che devono essere autorizzate concernono: • L’apertura di nuovi punti di emissione; • La modifica sostanziale dell'impianto che comporti variazioni qualitative e/o quantitative delle emissioni inquinanti; • Il trasferimento dell'impianto in altra località.

Costi

L’istante è tenuto, contestualmente alla presentazione della domanda di autorizzazione, al pagamento delle tariffe per oneri di istruttoria e controllo come previste nella Deliberazione della G.R. - R.A.S. n° 20/17 del 19/05/2010 – “Tariffe e oneri di istruttoria relative al rilascio dl autorizzazioni alle emissioni in atmosfera” allegata e a cui si fa pieno ed integrale riferimento.

Normativa

  • D.Lgs.152/2006, parte quinta e relativi allegati, e ss.mm.ii.;
  • Decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 2013, n. 59;
  • Direttive regionali in materia di emissioni in atmosfera (allegato alla DGR 9/42 del 23/02/2012);
  • D.D. 1303/2011 per tariffe oneri istruttori.
  • Direttive e modulistica Suape approvate con Deliberazione di Giunta Regionale n. 49/19 del 05.12.2019

Documenti da presentare

La richiesta va presentata presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive e per l'Edilizia (SUAPE) del Comune competente per territorio. Gli elaborati da presentare sono indicati nella domanda e nella modulistica SUAPE.

Termini per la presentazione

Procedimento a istanza di parte.

Incaricato

Settore Ambiente Nord Ovest: Dr.ssa Roberta Scanu mail: r.scanu@provincia.sassari.it, Settore Ambiente Nord Est: Ing. Stefano Nocco, mail: s.nocco@provincia.sassari.it, Telefono: +39.0789.557687

Tempi interni

Nel caso di istanza formalmente incompleta, si provvederà a darne comunicazione al richiedente, che può produrre le eventuali Integrazioni richieste nel termine dl trenta giorni In tal caso i termini

Tempi complessivi

La Provincia si pronuncia sull'istanza presentata entro centoventi giorni dalla ricezione. Nei caso di integrazione della domanda la pronuncia deve avvenire entro centocinquanta giorni dalla ricezione

Termini e modalità di ricorso

E' possibile proporre ricorso giurisdizionale al TAR entro 60 giorni, o, in alternativa ricorso amministrativo straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni , dalla notifica, comunicazione dell'atto.

Note

Istruttoria

La Provincia, al fine di semplificare la procedura amministrativa, procede ogni qual volta sia possibile attraverso il coordinamento dei propri uffici al rilascio dl una autorizzazione integrata ambientale, con l'esame contestuale delle diverse matrici ambientali (aria — acqua — suolo) Interessate dall'inquinamento;

La Provincia, concluso l'Iter procedurale previsto dall'art. 269 del D.Lgs. 152/2006, formalizzerà al richiedente il predetto provvedimento autorizzativo (integrato), ovvero l'eventuale diniego, anche in sede dl conferenza di servizi;

Tale provvedimento conterrà tra l'altro:

  1. le modalità di captazione e di convogliamento, per le emissioni tecnicamente convogliabili;
  2. i valori limite di emissione, le prescrizioni, I metodi dl campionamento e di analisi, i criteri per la valutazione della conformità del valori misurati ai valori limite e la periodicità del controlli di competenza del gestore (auto controlli), per le emissioni convogliate o di cui è stato disposto il convogliamento;
  3. apposite prescrizioni per assicurare il contenimento delle emissioni diffuse.

Verranno inoltre Indicati:

  1. Il periodò che deve intercorrere tra la messa in esercizio e la messa a regime dell'impianto;
  2. La durata dell'autorizzazione, stabilita in 15 anni, e la modalità per il rinnovo la cui domanda dovrà essere presentata almeno un anno prima della scadenza.

Archiviazione Pratica

L'archiviazione della domanda di autorizzazione può avvenire nei seguenti casi:

  1. quando non venga inviata nei tempi previsti la documentazione richiesta;
  2. quando non vengono pagate le spese dl istruttoria;
  3. dove il gestore comunichi di aver cessato l'attività per la quale aveva fatto richiesta di autorizzazione

2. L archiviazione della pratica è comunicata dall'ufficio competente agli Enti partecipanti alla CdS.

Vigilanza e Controlli

  1. La Provincia, autorità competente per il controllo, effettua il primo accertamento circa il rispetto dell'autorizzazione entro sei mesi dalla data di messa a regime dell'impianto;
  2. La Provincia, attraverso il proprio personale dipendente e in collaborazione con gli altri Enti competenti, può programmare controlli a campione e a sorpresa all'interno delle Aziende che hanno ottenuto l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera.

Sanzioni

  1. I gestori degli impianti che producono emissioni in atmosfera in modo non conforme alla normativa vigente sono soggetti alle sanzioni di cui all'articolo 279 del D.Lgs. 152/2006;
  2. Fatta salva l'applicazione delle più gravi sanzioni previste dalla normativa vigente e delle misure cautelari disposte dall'autorità giudiziaria, In caso dì mancato rispetto delle prescrizioni contenute nell'autorizzazione, la Provincia, sia d'ufficio, sia su segnalazione degli organi di vigilanza e dl controllo, può procedere alla diffida, con l'assegnazione di un termine entro il quale le irregolarità devono essere eliminate e/o alla sospensione e revoca dell'autorizzazione, al sensi dell'articolo 278 dei D.Lgs. 152/2006;
  3. La Provincia ha la facoltà dl revocare Il provvedimento autorizzatorio nei casi di mutamento della situazione di fatto, dl sopravvenuti motivi di pubblico interesse, o di una nuova valutazione dell'interesse pubblico originario, ai sensi e per gli effetti dell'art.21 quinquies della Legge 241/90.

Per maggiore approfondimento e una informazione dettagliata si rinvia al regolamento Provinciale per le Emissioni in Atmosfera e gli allegati di seguito riportati.

Contatti Settore Ambiente Nord Ovest: Per informazioni rivolgersi agli uffici del Settore Ambiente al Dr. Paolo Mura, Telefono: 079.2069666, mail: p.mura@provincia.sassari.it

Contatti Settore Ambiente Nord Est:
Servizio 9B Servizio Rifiuti, Via Nanni n. 17/19, 07026 Olbia, Ing. Stefano Nocco, mail: s.nocco@provincia.sassari.it, Telefono: 0789.557687

Il pagamento degli oneri istruttori va effettuato esclusivamente tamite il sistema Pago PA - Link: https://sassari.provincia.plugandpay

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Autorizzazione Emissioni Atmosfera Formato pdf 33 kb
Deliberazione Consiglio Provinciale n.29 del 07/08/2012 di approvazione Regolamento Formato pdf 300 kb
Regolamento Provinciale per le Emissioni in Atmosfera Formato pdf 585 kb
Emissioni in atmosfera Direttive regionali Allegato alla Delib.G.R. n. 9/42 del 23.2.2012 Formato pdf 278 kb
Delib.G.R. n. 20/17 del 19.5.2010 - Oneri Istruttori Formato pdf 77 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto