Vai a sottomenu e altri contenuti

Autorizzazione Integrata Ambientale

Attraverso la Direttiva 2008/1/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 gennaio 2008, che aggiorna la precedente direttiva 96/61/CE nota come direttiva IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control - in italiano, Prevenzione e Riduzione Integrate dell'Inquinamento), l'Unione Europea mette in atto i principi di prevenzione e controllo dell'inquinamento industriale e di promozione delle produzioni pulite, valorizzando il concetto di 'migliori tecniche disponibili'.
Il concetto di sviluppo sostenibile implica, infatti, una sostanziale interdipendenza tra politica industriale e politica ambientale. In questa prospettiva, le strutture tecniche e amministrative della Pubblica Amministrazione saranno chiamate ad accompagnare ai tradizionali compiti di controllo quelli di prevenzione dell'inquinamento, di promozione e di assistenza dell'attività industriale basata sullo sviluppo di tecnologie avanzate per la protezione dell'ambiente.

Cos'è l'AIA?

L'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) è il provvedimento che autorizza l'esercizio di un impianto imponendo misure tali da evitare o ridurre le emissioni nell'aria, nell'acqua e nel suolo, al fine di conseguire un livello elevato di protezione dell'ambiente. L'AIA sostituisce ad ogni effetto ogni altra autorizzazione, visto, nulla osta o parere in materia ambientale previsti dalle disposizioni di legge e dalle relative norme di attuazione. Sono fatte salve le disposizioni relative al controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi a determinate sostanze pericolose.

A chi si rivolge?

La prevenzione e la riduzione integrale dell'inquinamento riguardano le attività industriali e agricole ad alto potenziale inquinante (attività energetiche, produzione e trasformazione dei metalli, industria dei prodotti minerali, industria chimica, gestione dei rifiuti, allevamento di animali).
Ai sensi dell'articolo 29-ter del decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 e ss.mm.ii., che attua la direttiva 96/61/CE, tale autorizzazione è necessaria per poter esercitare le attività specificate nell'allegato VIII dello stesso decreto.


Riferimenti normativi

Direttiva 2008/1/CE
D. Lgs. 152/2006
L.R. 9/2006 (in particolare art. 53)

Nella sezione è possibile scaricare la guida alla compilazione della domanda e la relativa modulistica.

AIA RILASCIATE

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto